Aria di casa mia

A partire dalla legge quadro del 1988 (n°203) che stabilisce un punto di partenza dopo più di vent’anni dall’unica legge importante che si occupava di inquinamento atmosferico (n°615/66) ci sono state diverse normative che hanno dato indicazioni per i tre principali settori dell’inquinamento: industriale, veicolare e da impianti termici.
Passati perciò ancora circa vent’anni il cd. “Testo Unico” 152/2006 entrato in vigore alla fine di aprile e modificato nel 2008 con il DLvo 4/08, vuole rappresentare un riordino delle varie norme di settore anche se due argomenti di grande e attuale rilevanza non sono stati adeguatamente inseriti e cioè l’inquinamento da traffico veicolare e le tematiche di rilievo sull’attuazione del protocollo di Kyoto per la riduzione dei gas inquinanti a effetto serra.
Vi rimandiamo al secondo e terzo paragrafo della sezione sull’ACQUA per i commenti riguardanti la cosiddetta “giungla normativa” riportando in estrema sintesi il nuovo D.Lgs. 152/06 che alla PARTE QUINTA regolamenta:

  • TITOLO I: prevenzione e limitazione delle emissioni in atmosfera di impianti e attività.
  • TITOLO II: impianti termici civili.
  • TITOLO III: combustibili.

Si trovano prescritte semplificazioni amministrative per le autorizzazioni che a differenza delle precedenti di tipo provvisorio o definitivo hanno ora una durata di 15 anni. Rimangono in vigore le cosiddette attività in deroga cioè quelle rappresentate dalle attività ad inquinamento poco significativo e quelle a ridotto inquinamento atmosferico. Sono sempre in capo alle Regioni con competenza ai Comuni le autorizzazioni in via generale (es. carrozzerie, tipografie, lavanderie ecc.).

Per ritornare all’Aria di casa mia… del titolo segnalo l’importante Piano regionale di risanamento e tutela della qualità dell’aria e per la riduzione dei gas ad effetto serra del 21/02/06 e s.m.i. che oltre ad approfondire tutti i temi per combattere l’inquinamento atmosferico identifica l’appartenenza a zone più o meno inquinate di tutti i comuni della Regione Liguria.

L’attività del nostro studio completerà le Vostre necessità con le seguenti possibili azioni:

  • Verifica delle tecniche utilizzate per la gestione delle emissioni in atmosfera
  • Verifica della rispondenza alle normative in vigore 
  • Consulenza, verifica ed eventuale supervisione dei lavori di adeguamenti se necessari
  • Preparazione tavole e pratiche per richieste e autorizzazioni varie
  • Gestione delle pratiche presso gli enti competenti fino alla loro risoluzione
  • Formazione del personale, preparazione opuscoli o informative
  • Presa in carico come consulente esterno della responsabilità sulla sicurezza (RSPP) e ambiente.

 

Ultime news

  • Categoria: Energia

    Dal 14 giugno di quest’anno, il Centro Ricerche ENEA di Portici (NA) propone nuovamente la campagna di formazione e sensibilizzazione rivolta alle PMI per fornire il supporto tecnico necessario all’esecuzione delle diagnosi energetiche


  • Categoria: Lavoro, Energia

    La Legge 17-12-2021 n. 215 recante misure urgenti in materia economica e fiscale modifica nella sostanza molti aspetti del D. Lgs 81/08 della sicurezza sul lavoro.

    In allegato una sintesi completa.


  • Categoria: Energia

    Ottime notizie!


Pagine

La nostra brochure


Brochure 2016

Agenzia Casa Clima

Michele Viganego

Dicono di noi...